giovedì 21 giugno 2018

LA MORTE DELLA SINISTRA. W. GOLDKORN, La sinistra ha ceduto alla paura. E così facendo ha favorito la destra, L'ESPRESSO, 19 giugno 2018

Le parole sono: paura e vergogna. Della vergogna «dell’Europa più che di Salvini» ha parlato Liliana Segre, senatrice, custode della memoria e guardiana di un linguaggio che in queste settimane, anzi in questi ultimi anni, molti di noi - a destra come a sinistra - abbiamo cercato di rimuovere, dimenticare, gettare nell’oblio. Dare il nome alle cose, sembra un esercizio da persone ingenue, nel migliore dei casi, o da profittatori e agenti di chissà quali oscure potenze che usano masse di ignari e manovrabili derelitti (quasi tutti privi di nome) che invadono le nostre coste, violano il nostro territorio, calpestano il nostro bagnasciuga, abusano della nostra generosità.

LEGITTIMA DIFESA. PRONTA LA PROPOSTA DELLA LEGA. S. RIFORMATO, Legittima difesa, pronta la proposta di legge della Lega, REPUBBLICA.IT, 20 giugno 2018

Licenza di sparare a chiunque si introduca in un'abitazione privata, modificando la valutazione di proporzionalità fra offesa e reazione. Quando Di Maio e Di Battista promettevano: "Una volta al governo faremo in modo che il cittadino non si debba difendere da solo"

http://www.repubblica.it/politica/2018/06/20/news/legittima_difesa_pronta_la_proposta_di_legge_della_lega-199534504/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P7-S1.6-T1

SANITA'. MANCANO ANESTESISTI NEGLI OSPEDALI. M. BOCCI, Mancano gli anestesisti e d’estate non si opera: stop a un intervento su tre, REPUBBLICA.IT, 20 giugno 2018

A Napoli una donna ha dovuto fare un appello su Facebook per ottenere l'intervento per un cancro al seno tra 20 giorni, a Orvieto le sale operatorie viaggiano a singhiozzo, al Gaslini di Genova pochi giorni fa sono saltate 50 operazioni. Si sentono in tutta Italia gli effetti della carenza di anestesisti nel sistema sanitario. E con l'estate che inizia oggi e porta con sé il calo fisiologico dell'attività degli ospedali (...)

POLITICA, AVIDITA' E CATTIVERIA. P. PELLIZZETTI, Berlusconi sdoganava l'avidità, Salvini legittima la cattiveria, MICROMEGA, 20 giugno 2018

Se un quarto di secolo fa Silvio Berlusconi aveva sdoganato, oltre ai (post)fascisti e Gianfranco Fini, anche l’avidità, ora Matteo Salvini sta legittimando (definitivamente) persino la cattiveria. A riprova che l’antico detto “cattiva moneta scaccia quella buona” vale pure in politica. Alla grande.
Immagine di E. Baraldi, da Micromega

mercoledì 20 giugno 2018

POLITICA E VIOLENZA. BRIGATE ROSSE. G. ODDO, Libro rivelazione: il Pci di Berlinguer infiltrò un militante nelle Brigate rosse aiutando Dalla Chiesa a smantellare la colonna romana, BUSINESS INSIDER, 20 giugno 2018

Il Partito comunista italiano di Enrico Berlinguer nel settembre 1979 infiltrò un suo militante nelle Brigate rosse d’intesa con il reparto antiterrorismo dei Carabinieri diretto da Carlo Alberto Dalla Chiesa. La collaborazione fu suggellata da un patto tra il senatore Ugo Pecchioli, che dirigeva la sezione Problemi dello Stato del Pci, e il generale che tre anni dopo sarà assassinato a Palermo da Cosa nostra. Essa si rivelò decisiva per destabilizzare il partito armato. E diede inizio all’”Operazione Olocausto 1”, che consentirà alla Sezione anticrimine dei carabinieri di Roma di avviare lo smantellamento della colonna brigatista che operava nella capitale.
Da sinistra a destra: Ugo Pecchioli e E. Berlinguer