venerdì 15 dicembre 2017

POLITICA E VIOLENZA. P. BARONI, Minacce di morte, assegnata una scorta a Bentivogli, LA STAMPA, 14 dicembre 2017

Dopo mesi in cui sono stati recapitati attacchi e minacce di morte, l’Ucis (Ufficio centrale interforze per la sicurezza personale), in coordinamento con le Prefetture di Roma e Ancona, ha assegnato una scorta al segretario generale dei metalmeccanici Fim Cisl Marco Bentivogli. Lo comunica lo stesso Bentivogli all’uscita della riunione tenutasi al Mise sul caso Alcoa aggiungendo che «il clima di rancore e odio sta coltivando il germe di una violenza diffusa a cui occorre mettere argine. Sono saltati i freni al senso di responsabilità che dovrebbe essere la precondizione di qualsiasi dibattito pubblico». E ciò, continua il segretario generale della Fim, «avviene quotidianamente per opera di anonimi e di personalità che hanno perso il senso del limite e danno fuoco alle polveri di chi non ha mai smaltito i fondi di bottiglia dell’estremismo ideologico populista».  

sabato 9 dicembre 2017

IL DIBATTITO SULLO JUS SOLI. M. PROSPERO, Con l’Urss, Kelsen e Kant una lezione sullo Jus soli, IL MANIFESTO, 8 dicembre 2017

l governo ordina il vade retro allo jus soli e trasforma anche l’amletico Pisapia in uomo della decisione. Conferire i diritti politici ai figli dei migranti appare un pericoloso salto nel buio. Per recuperare un pugno di voti in una competizione che annuncia il declino del Pd.
Così il partito di Renzi preferisce continuare a tollerare una sorta di apartheid civile che isola dal resto della comunità i figli dei migranti. Studiano, sognano, agiscono, lavorano, vivono nello stesso territorio dei cittadini normali ma non hanno diritti e quindi restano nell’ombra come soggetti minori.

VERSO LE ELEZIONI DEL 2018. ITALIA. RISCHIO FASCISMO E TENDENZE DEI VOTI. DA DEMOS.IT 9 dicembre 2017










venerdì 8 dicembre 2017

MOVIMENTI NEO-FASCISTI E COLPE DI UNA GENERAZIONE. M. CACCIARI. PIAZZA PULITA, 7 dicembre 2017

“Mi preoccupa e ci preoccupano anche nel senso che ci dovremmo sentircene totalmente responsabili perché, se al giorno d’oggi in Europa risorgono slogan di questo genere, con questo pasticcio incredibile che di fatto non ha nulla a che fare con gli anni dieci e venti di questo secolo … questo pasticcio indigeribile di neo-paganesimo, pseudo cristianesimo, razzismo senza capo né coda…questo deriva da noi, cioè  io mi sento colpevole di questo…non so lei, ma io si…perché vuol dire che non ha funzionato la scuola, che non ci sono stati maestri, che non ci sono state famiglie…